La Torre Branca

La Torre Branca

L'opera d'arte

La Torre

Negli anni ‘30 la città che sale costruisce il suo totem nella radura del Parco Sempione.

Disegnata da Gio Ponti, la torre è considerata una vera opera d’arte, “in cui l’architettura moderna e la tecnica nuova trovano un punto di contatto”.

Esile e trasparente, vera “sfida” architettonica, viene eretta a tempo di record, in soli due mesi e mezzo nel 1933, in occasione della V mostra Triennale, insieme a sei grandi “archi isolati”, temporanei, progettati da Sironi. Milano acquista così l’esclusiva europea di una “esposizione internazionale triennale delle arti decorative e industriali moderne e della architettura moderna”.

 

L’intervento della Branca

“Divenuta inagibile, la Torre andò “fuori servizio” nel 1972. È stata interamente restaurata e resa nuovamente accessibile, dalla Fratelli Branca, di cui ora porta il nome in omaggio alla sua città. È infatti in quegli stessi anni ’30 che anche la Branca guarda al futuro, sceglie la lungimirante via dell’internazionalizzazione, costruisce fabbriche in Europa, nelle Americhe del nord e del sud, e getta le basi del suo sviluppo, promuovendo l’immagine dei prodotti in ogni angolo del mondo.”

 

I dati tecnici

Totalmente in tubi Dalmine, di acciaio speciale, flangiati e imbullonati, è alta 108,60 metri.

La struttura principale della Torre ha forma tronco-piramidale a sezione esagonale, dal lato di sei metri alla base. A quota 100 metri il lato dell’esagono è ancora di 4,45. La rastremazione assai leggera le conferisce un aspetto quasi prismatico. Oggi un modernissimo impianto ascensore, consente la salita al locale belvedere coperto, a cinque persone per volta, in poco meno di 1 minuto. Il mercoledì la risalita è gratuita a scolaresche e pensionati.

 

 

 

L’idea

Consegnare alla Città di Milano un locale ristorante-bar che potesse ospitare anche manifestazioni. Come naturale evoluzione di un ambizioso progetto della Branca, per tradizione impegnata nel sostegno della ricerca e dello sviluppo della cultura sociale: contribuire a risvegliare l’orgoglio di Milano con un punto di riferimento preciso, simbolo di un nuovo fermento creativo, innovativo, proiettato nel futuro.

Realizzata alla base della Torre Branca, una struttura portante metallica, a pianta semicircolare, ispirata nella modularità agli elementi dell’affascinte opera d’arte monumentale, di cui vuole essere naturale ed evoluzione tecnologica. Essa costituisce un’asse di orientamento che rispetta l’ortogonalità delle architetture monumentali del Parco esistenti (Palazzo dell’Arte, Castello, Arena e Arco della Pace) ed è collocata a quota inferiore rispetto alla base, per non interferire visivamente con il monumento. La bellissima copertura e la parete sul lato del Parco, in cristallo trasparente ad alta resistenza, consentono dall’interno una suggestiva visione prospettica della Torre.


PER SALIRE SULLA TORRE BRANCA

Avvisiamo i visitatori che per manutenzione straordinaria e di ammodernamento dell’impianto elevatore, le salite al locale panoramico non saranno effettuate dal 14 novembre al 16 dicembre (tempi previsti per i lavori).
Ringraziamo per la vostra comprensione.

Tel. Biglietteria 02 3314120 – 335-6847122
Tel. F.lli Branca Distillerie 02-85131
E-mail: torre@branca.it
E-mail: info@fps-eventi.it
Tutte le visite alla Torre Branca durano circa 7 minuti

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

ORARI ESTIVI Metà Maggio – Metà Settembre
MARTEDÌ 15:30 – 19:00 / 20:30 – 00:00
MERCOLEDÌ* 10:30 – 12:30 / 15:00 – 19:00 / 20:30 – 00:00
GIOVEDÌ 15:30 – 19:00 / 20:30 – 00:00
VENERDÌ 15:30 – 19:00 / 20:30 – 00:00
SABATO 10:30 – 14:00 / 14:30 – 19:30 / 20:30 – 00:00
DOMENICA 10:30 – 14:00 / 14:30 – 19:30 / 20:30 – 00:00

* Mercoledì salita gratuita per scolaresche e pensionati.
In caso di maltempo o forte vento la Torre Branca rimarrà chiusa.
Tutte le visite alla Torre Branca durano circa 7 minuti.

La tradizione Branca
in oltre 500 botti
Cantine
Un viaggio
nel tempo